Only Watch 2011: Breguet Rèveil Musical

0
88

In questo periodo dell’anno le novità Only Watch 2011 si sono impadronite della cronaca orologiera. Quando a rappresentare uno dei lotti in asta è un segnatempo come Breguet Grande Complication Rèveil Musical, il battito cardiaco degli appassionati aumenta a livelli preoccupanti.

Save

Only Watch 2011: Breguet Rèveil Musical

Di questo segnatempo ne parlai approfonditamente in un post della fine del settembre dell’anno sorso. Un orologio estremo, come la complicazione musicale che la sua enorme cassa di 48 mm di diametro custodisce gelosamente, arrivando a essere persino impermeabile fino a 30 metri di profondità, nonostante la presenza di profonde aperture sul fondello che hanno lo scopo di diffondere meglio le sue note.

L’esemplare unico che vedi si differenzia proprio per la melodia “A castle in the sky” che, quando attivata, fa compiere un giro completo al quadrante il quale mostra la particolarità della figura incisa di un bambino mentre porge la sua esile mano verso quella di un adulto per cercarvi sicurezza; un modo per ricordare per sempre in quest’opera la solidarietà verso la distrofia muscolare di Duchenne. La cassa è in oro bianco 18 carati.

Così austero e imponente all’esterno, racchiude al suo interno molta tecnologia. Scappamento e leva del Calibro 0900, oltre a pulsare a 4Hz (28.800 a/h) sono in silicio, così come la membrana che restituisce un suono cristallino è realizzata in Liquidmetal®, tecnologia acquistata dal gruppo Swatch – in esclusiva per il campo orologiero – e utilizzata per la prima volta nella ghiera dell’omonimo Omega Seamaster Planet Ocean.

Save

Breguet Rèveil Musical per Only Watch

Devo cominciare questa prova con delle scuse personali a Breguet. Scuse dovute e forse tardive. Non ha infatti tanto senso che un’amante degli orologi come me non abbia mai avuto al polso un Breguet. Eppure ho sempre amato il marchio per quel che rappresentava, per la sua storia, per la sua gloria. Fama di cui hanno parlato anche scrittori di fama mondiale. Ne cito due come esempio. Estrasse il più bell’orologio piatto che avesse mai fatto Breguet: “Guarda, sono le undici, sono stato mattiniero” (Balzac) Un Dandy che va sui boulevard vi ozia a suo piacere, finchè il vigile Breguet 5277 Replica gli ricorda che è mezzogiorno. (Luskin)Se devo dire il vero, avevo sempre avuto un pensiero tutto mio su Bregunet, e cioè che fosse rimasta troppo uguale a se stessa negli anni con le sue casse, le sue anse, le sue sfere….Mi sbagliavo! Avere al polso un Breguet, nel mio caso il Marine 5817 in oro giallo, è qualcosa davvero molto speciale. Mi ha dato subito l’impressione, malgrado il Marine sia abbastanza recente per gli standard Breguet, di avere al polso un pezzo di storia. Si perché Breguet ha scritto, come poche altre maison, la storia dei segnatempo. Fra tutti, sicuramente, il tourbillon è il più famoso ma tante altre sue invenzioni hanno contribuito a far si che gli orologi da polso siano quel che sono oggi. Il Marine è un orologio semplice; molto Bregunet, ma molto semplice. Con il suo cinturino in gomma, la deplo in oro massiccio, la sua cassa tonda da 39 mm, la sua gran data, il quadrante in parte inciso, le sfere Breguet….

Come tutti i Reveil Musical è consegnato con una “scatola musicale” brevettata in legno di abete rosso risonante, elemento essenziale per amplificare al meglio le note cristalline di questo singolare Grande Complication di Orologi Breguet.

contaminuti