ChronoMaster Open Grande Date: Il gusto delle cose fatte in casa…

0
241

Ci sono orologi che, come poche persone, custodiscono al loro interno il loro lato più bello.

A parte “questa partenza” un po’ mistica… quando si parla di Zenith la similitudine calza proprio a pennello.

Eh si, è ancora della Zenith il movimento che equipaggia il penultimo Daytona della Rolex ref. 16520, molto più apprezzato dai puristi che dell’attuale ref. 116520 mossa da un movimento meccanico di manifattura.

A proposito, si dice che la casa coronata, avesse sottodimensionato il movimento Calibro 4030 El Primero, da 36.000 alternanze/ora a 28.800… (come togliere la SESTA MARCIA ad una Ferrari!), solo per motivi di “Service” uniformando nei suoi modelli il bilanciere. No comment.

Ok, due remate – sulla testa – e torniamo sulla giusta rotta.

Zenith ci piace proprio per questo: per la sua classe, per la sua sapiente miscela di antico e moderno, insomma perchè va avanti da sempre per la sua strada.

PARIGI – Land Rover e il celebre fabbricante svizzero di orologi 3 Zenith Turn Baldivis Replica hanno annunciato, a margine del Salone dell’Auto di Parigi, una partnership che celebra la longevità ed i valori condivisi delle due aziende, concretizzando questa collaborazione con un’edizione speciale dell’orologio Zenith El Primero dedicata a Range Rover. Un cronografo raffinato ed esclusivo – verrà commercializzato a 7.900 euro – che è stato presentata contestualmente al debutto della più dinamica delle Range Rover mai prodotta: la SVAutobiography Dynamic. ”La similitudine fra i nostri brand è molto forte – ha detto Aldo Magada, presidente e CEO di Zenith, che parte del Gruppo LMHV – Zenith e Range Rover, ambedue pionieri nelle rispettive industrie, creano entrambi prodotti esclusivi ed innovativi.Grazie al design senza tempo, entrambi i brand esprimono l’autentico lusso”. L’orologio richiama l’estetica minimalista dei comandi e della plancia Range Rover: questa edizione speciale dello Zenith El Primero è caratterizzato da un quadrante spazzolato grigio ardesia, da tre delicati, ma leggibilissimi contatori e da una robusta corona abbinata a pulsanti di facile uso. Sul retro dell’orologio spiccano i nomi Zenith e Range Rover elegantemente incisi sul peso oscillante e sull’anello di ritenuta del fondello trasparente della cassa. ”Credo il design dello Zenith El Primero sia uno dei più particolari mai realizzati – ha commentato Gerry McGovern, chief design officer di Land Rover – Era perciò imperativo rendere onore e rispettare questo design iconico.

Save

Il ChronoMaster Open Grande Date sposa in pieno queste qualità: guillochè e cloisonnè sono i due stili che si notano nella lavorazione del quadrante che presenta zone di luce e di ombra interrotte dalla finestrella dalle forme concentriche che mostra il capolavoro Calibro 4039. Il movimento meccanico automatico, con riserva di carica di 50 ore, di questo cronografo è formato da 331 pezzi.

Infine La cassa è in acciaio, ma è disponibile anche in oro rosa. Vetro e fondello in zaffiro e indici a freccia abbracciano le complicazioni di: Cronografo, Grande Data, Riserva di Carica e Piccoli Secondi.

Per me sono 11.000 Euro spesi bene considerando cosa batte “sotto il cofano”. Zenith

contaminuti